La pillola anticoncezionale

di Redazione 7

pillola anticoncezionale

Partiamo da una semplice quanto importante definizione. La pillola anticoncezionale è un farmaco composto da sostanze simili agli ormoni che vengono prodotti in modo naturale dalla donna; queste sostanze sono in grado di bloccare l’ovulazione nel corpo della donna. La pillola, inventata negli anni ’60 grazie al Dottor Pincus, uno scienziato americano, nel corso degli anni è stata migliorata sia da un punto di vista della qualità che di quantità degli ormoni in essa contenuta. In particolare quelle di ultima generazione sono a basso dosaggio ormanale, tanto è  che già dopo 24 nell’organismo non ve n’è più traccia.

Purtroppo anche in questo caso le italiane dimostrano di essere poco informate e soprattutto molto distratte. Perché? Secondo un recente sondaggio, sebbene la pillola venga usata dal 28% delle italiane come metodo contraccettivo, solamente 1 su 10 non la dimentica. Le restanti appunto o la dimenticano o la prendono ad orari diversi.  questo proposito, non dimentichiamoci che andrebbe presa all’incirca alla stessa ora.

Quali sono gli ormoni contenuti nella pillola?

In quasi tutte le pillole possiamo trovare due tipi di ormoni: l’estrogeno e il progestinico.

Si tratta di un farmaco pericoloso?

No, a condizione che venga assunta secondo le indicazione del medico. Inoltre, è bene ricordare che se si assumono altri farmaci l’efficacia della pillola contraccettiva può essere compromessa.

Pillola e fumo

Un connubio che andrebbe evitato in quanto si può andare incontro ad un aumento di malattie al cuore.

Pillola e acne

Un argomento caro soprattutto se si parla di ragazze giovanissime. Infatti, l’acne è un problema che affligge ben 4 adolescenti su 10. L’utilizzo della pillola può migliorare ed in certi casi far addirittura scomparire l’acne.

Pillola e ciclo mestruale

L’uso della pillola viene consigliato anche a chi ha bisogno di regolarizzare il proprio ciclo mestruale. Aiuta anche a lenire la dismenorrea.

Pillola e AIDS

Sebbene la pillola protegga dal rischio di gravidanze indesiderate non protegge dall’AIDS e nemmeno dalle altre malattie sessualmente trasmissibili

Altri benefici della pillola

Secondo quanto contenuto all’interno di sceglitu.it si ritiene che l’uso della pillola sia in grado di diminuire fino al 50% l’insorgenza di tumori maligni dell’utero rispetto alle donne che non usano la pillola.

Se dimentichi la pillola

Se sono trascorse meno di 12 ore non ci sono problemi in quanto la protezione viene comunque sia assicurata; se invece sono passate più di 12 ore non puoi più ritenerti protetta.

A questo punto voglio parlarvi in particolare di un paio di pillole un po’ particolari. La prima si chiama Klaira, è una pillola biologica ed è stata presentata a Roma durante il Congresso della European Society of Gynecology. E’ naturale perché rilascia l’estradiolo, l’ormone principale del corpo femminile ed è biologica perché dopo 50 anni di ricerche sono riusciti a

sostituire il derivato sintetico con una sostanza uguale a quella che viene rilasciata normalmente dall’organismo (Fonte: adnkronos.com)

L’altra pillola di cui voglio parlarvi si chiama Yaz, pillola che ha una duplice azione: contraccettiva e anti sindrome-premestruale. Non dimentichiamoci che la sindrome premestruale, che si caratterizza per cambiamenti dell’umore e depressione affligge ne 8 donne su 10. E’efficace anche contro l’acne e il mal di testa.

Purtroppo, quando si parla di anticoncezionali se si considera che il numero di aborti (in particolare tra le giovanissime) è in aumento ci accorgiamo che c’è ancora poca informazione. Sperimo in un futuro migliore.