Il nevo gigante nei bambini

di Redazione 1

nevo gigante

Cos’è il nevo gigante?

Il nevo gigante è una malattia rara, dovuta ad una malformazione congenita caratterizzata da una macchia scura distribuita su un’ampia superficie del corpo; in pratica, si tratta di un neo molto grande. Si parla di nevo gigante quando esso possiede un diametro superiore ai 20 centimetri.

Quali sono le cause del nevo gigante?

Le cause di questa malattia non sono ancora note, ma si ipotizza che possa dipendere da un trauma subito dal feto: in seguito a piccoli incidenti si potrebbe verificare un accumulo di melanociti, le cellule che producono melanina, in determinate zone della pelle del bambino; quest’accumulo potrebbe dare origine proprio al nevo. Il nevo può svilupparsi su qualsiasi tipo di pelle e carnagione, non ci sono popolazioni più o meno colpite da questa malattia.

Il nevo gigante può essere asportato?

Nella maggior parte dei casi viene consigliata l’asportazione del nevo gigante, sia per ragioni estetiche, soprattutto quando compare in zone esposte, in modo da non far sentire il piccolo diverso dagli altri, sia perché questo tipo di nevo può causare l’insorgere del melanoma, un tumore maligno molto aggressivo, fin dai primi anni di vita.

Come avviene l’operazione per asportare il nevo gigante?

Ci sono tre tecniche utilizzate per asportare il nevo gigante, e tutte e tre devono essere effettuate da medici molto esperti. La prima tecnica si chiama curettage ed è il metodo più diffuso per il trattamento dei nevi giganti; viene effettuata con una lama speciale in grado di asportare gli strati più superficiali della pelle senza scendere in profondità, in modo da eliminare una buona parte del nevi senza creare cicatrici. La seconda tecnica è il laser, che emette una luce indirizzata sul nevo per vaporizzarne gli strati superficiali; la terza tecnica è l’intervento chirurgico vero e proprio che agisce incidendo la pelle e asportando tutto il nevo.

[via] [http://www.nevogigante.it/]