Libro Bianco, crescono in modo preoccupante le malattie dell’infanzia

di pask Commenta

Stando alle stime che sono state diffuse da parte del Libro Bianco, creato da parte della Federazione Italiana delle Associazioni e Società Scientifiche dell’Area Pediatrica, svelato al Ministero della Salute qualche settimana fa, c’è grande preoccupazione per i bambini in Italia che sono stati definiti medicalmente complessi.

Libro Bianco

Libro Bianco, oltre un milione di bambini in Italia ha bisogno di assistenza speciale

Infatti, il loro numero toccherebbe quota 1 milione: si tratta di bambini che hanno la necessità di assistenza speciale, di cui oltre 10 mila che sono stati ribattezzati medicalmente complessi, dal momento che hanno bisogno di un respiratore piuttosto che di nutrizione artificiale per poter rimanere in vita.

Era diverso tempo che mancava una panoramica sullo stato dell’assistenza pediatrica sul territorio italiano e, adesso, grazie alla notevole opera messa in piedi da parte di vari ricercatori, è finalmente possibile capirne di più.

Sono numerosi gli aspetti critici che sono emersi da Libro Bianco. Prima di tutto, la diminuzione del dato che riguarda le nascite, ma al tempo stesso crea parecchi timori anche il fatto che continua ad aumentare la percentuale di famiglie che rimane al di sotto della soglia di povertà. Stesso discorso per quanto concerne l’aumento delle disuguaglianze territoriali per quanto concerne sia i tassi di mortalità che le cure. Preoccupazione anche per i dati di obesità e sovrappeso, che proseguono nella loro tendenza all’aumento, così come l’esposizione all’inquinamento, ma anche al fumo passivo. Il Libro Bianco si concentra anche su altri aspetti molto preoccupanti, come maltrattamenti e abusi, cyberbullismo e l’incremento dei disturbi di natura psichiatrica durante l’età adolescenziale.

Il confronto tra passato e presente emerge anche dall’analisi che è stata fatta da Giovanni Corsello all’Ansa: se quarant’anni fa i bambini scomparivano per colpa del diffondersi delle patologie infettive, al giorno d’oggi la colpa della morte di così tanti bambini è legata ai tumori, ma anche ai traumi derivanti da incidenti stradali. Non solo, visto che ci sono delle nuove emergenze di carattere sanitario che si stanno diffondendo sempre di più: nello specifico sono il diabete esponenziale e le patologie croniche e a preoccupare di più gli autori di queste ricerche.

Non è finita qui, dato che dal Libro Bianco si può evincere come stia crescendo, in modo ovviamente preoccupante, il numero di bambini che soffrono di disturbi dell’attenzione e del comportamento. Quello che è più evidente è che non ci sono dati nazionali a cui fare riferimento. Il problema è che, però, solamente in Lombardia, negli ultimi due anni, l’accesso al pronto soccorso per problematiche di carattere psichiatrico è aumentato del 20%.