Le infezioni delle vie urinarie nei bambini

di Redazione 4

Le infezioni delle vie urinarie sono le più frequenti tra i bambini dopo quelle delle vie aeree; durante i primi mesi di vita sono i maschietti a correre maggiori rischi di contrarle, mentre tra i bambini sotto gli undici anni di età la situazione si ribalta e ad esserne maggiormente soggette sono le femminucce. Nella gran parte dei casi le infezioni delle vie urinarie hanno origine batterica, mentre più raramente sono causate da virus o funghi.

Infezioni delle vie urinarie, i sintomi nei bambini

Nel neonato le infezioni urinarie possono presentarsi con sintomi quali febbre, disturbi gastrointestinali, irritabilità, inappetenza, cattivo odore nelle urine, ittero e arrossamenti dell’interno coscia; nei più grandicelli si hanno dolore o fastidio durante la pipì, minzioni frequenti e poco abbondanti e dolore nella parte bassa dell’addome (appena sopra il pube).

La diagnosi e il trattamento

Se avete il sospetto che il vostro bimbo, o la vostra bimba, sia affetto da un’infezione delle vie urinarie dovrete prima di ogni cosa consultare il pediatra il quale, per avere la certezza della diagnosi, vi prescriverà l’urino-coltura e l’esame completo delle urine. Il trattamento di solito è antibiotico e varia in funzione del tipo di infezione.

Tipi di infezione delle vie urinarie

Esistono infatti diverse tipologie di infezione delle vie urinarie alcune delle quali del tutto asintomatiche come la batteriuria asintomatica, caratterizzata dalla presenza nelle urine di batteri scarsamente aggressivi. In genere, la si scopre per caso in urino coltura o analisi delle urine effettuate per altri motivi e non necessita di trattamento a meno che il piccolo non sia immunodepresso.

Le altre tipologie di infezioni delle vie urinarie sono: l’Infezione urinaria sintomatica bassa, detta anche Cistite acuta, l’Infezione urinaria alta o Pielonefrite acuta (PNA) e le Infezioni urinarie basse ricorrenti ma di queste parleremo in maniera più approfondita nei prossimi giorni.