Infezioni nei bambini, le più diffuse in estate

di Fabiana Commenta

Arriva la bella stagione e con l’esame arriva anche il momento di godersi il sole e il mare… ma attenzione perché il semplice caldo può causare e favorire l’insorgenza di batteri e funghi che possono causare infezioni della pelle nei bambini. 

neonato, pelle, nomi, bambini, bambini, salute, neonato, reddito di maternità, Epilessia nei bambini: l'importanza di una diagnosi precoce

Arrivano direttamente da Waidid (Associazione mondiale per le malattie infettive e i disordini immunologici) una serie di indicazioni e consigli su come evitare  problematiche del genere: si comincia mantenendo al meglio la pelle pulita e idratata e si riduce di fatto l’esposizione al sole nei primi anni di vita per favorire la sintesi della vitamina D, evitando anche l’esposizione al sole nelle ore più calde.  

Ma quali sono le infezioni più diffuse? Nel dettaglio, prendiamo in considerazione impetigine, funghi e verruche con l’indicazione di rivolgersi immediatamente al pediatra fin dai primi sintomi.

Impetigine

È una delle infezioni della pelle nei bambini più diffuse in estate. Si manifesta soprattutto nei piccoli di età compresa fra i 2 e i 5 anni e viene causata da dermatite atopica, traumi della pelle, punture di insetto, alta umidità, scarsa igiene. Si manifesta con bolle flaccide e trasparenti sotto le ascelle, sul collo e nell’area del pannolino; si cura con ozenoxacina, una pomata antibiotica battericida che agisce rapidamente dopo soli 5 giorni  che va somministrata due volte al giorno. 

Funghi

Particolarmente diffuse nelle infezioni della pelle nei bambini frequenti d’estate sono quelle causate da funghi. In estate il contagio aumenta per il clima caldo-umido e per la alta frequentazione dei bambini di piscine o di spazi comuni. I funghi si diffondono su tutto il cuoio capelluto o la cute glabra. Necessari un trattamento con farmaco antifungino.

Verruche

Le verruche sono lesioni caratteristiche delle infezioni virali da Papillomavirus e riguardano il 5-10% dei bambini: si diffondono soprattutto in estate tra i bambini che frequentano piscine o docce pubbliche. Tendono a scomparire spontaneamente entro entro due anni, ma vanno trattate per evitare la diffusione in altre parti del corpo. Si cura con pomate all’acido salicilico. 

BAMBINI IN SPIAGGIA, COME EVITARE LE INFEZIONI 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK