Fratelli maggiori: consigli pratici per tutelare il più piccolo

di Redazione 1

Appena ieri vi abbiamo parlato di quanto sia importante sensibilizzare i figli maggiori perchè si rendano conto che i fratelli e/o le sorelle più piccoli hanno bisogno di essere protetti dai pericoli; abbiamo anche visto che il “grande” deve essere si responsabilizzato ma senza che questo comporti un eccessivo carico e soprattutto senza mai ricorrere a urla e rimproveri se sbaglia o da il cattivo esempio.

Naturalmente spetta ai genitori il compito di vigilare su entrambi per fare in modo che tutto scorra liscio e senza problemi. Vediamo quindi a quali regole pratiche devono attenersi mamma e papà per ottenere questo risultato:

  • Vietate ai figli più grandi di fare giochi “violenti”, come darsi spintoni o fare la lotta, davanti al piccolo;
  • Assicuratevi voi stessi che non ci siano in giro per casa giochi destinati ai più grandi con i quali il bambino piccolo potrebbe accidentalmente ferirsi o dei quali potrebbe ingerire le parti più piccole;
  • Non lasciateli mai da soli o fuori dalla vostra vista mentre sono dentro la vasca da bagno;
  • Spiegate al fratello maggiore che prima di offrire del cibo al piccolo, soprattutto dolciumi, deve consultare voi. Spiegategli chiaramente che al di sotto di una certa età non è possibile mangiare tutto e che ci sono alimenti che potrebbero nuocere alla salute del fratellino.
  • Fate molta attenzione che il maggiore non usi il corpo del fratellino come se fosse un giocattolo: potrebbe accadere infatti che proceda a piccole sperimentazioni casalinghe, come un taglio di capelli o l’inserimento di corpi estranei nel naso o nelle orecchie. Chiarite che comportamenti come questo possono rivelarsi altamente dannosi ed avere conseguenze anche serie.

Con un po’ di pazienza e amore, tenendo bene a mente che si tratta pur sempre di un bambino, avrete nel vostro primogenito un validissimo aiuto nell’allevare i fratelli minori.