Filastrocche di Santa Lucia per i bambini

di Redazione Commenta

Il 13 Dicembre si festeggia tradizionalmente la festa di Santa Lucia. Duffusamente sentita, da Nord a Sud, ogni regione ha le proprie usanze ed in alcune i bambini aspettano con impazienza tale giorno in attesa dell’arrivo della Santa, che è solita portare regali e dolciumi ai più piccoli. Quì, per l’occasione, abbiamo raccolto alcune filastrocche, adatte ai più piccoli, aventi come protagonista Santa Lucia. Perchè non cogliere l’occasione per leggerle insieme ai vostri figli e magari raccontare loro la storia della giovane Lucia?

Filastrocche di Santa Lucia per i bambini

La notte di Santa Lucia

“Drin, drin, drin!” s’ode un campanello
ed ecco nel cielo si vede un asinello,
è un asinello un po’ particolare
perchè riesce perfino a volare!

Sulla sua groppa c’è S. Lucia
la più desiderata che ci sia,
nella sua notte l’attendono i bambini
che porti loro tanti giochini!

D’aprir la porta non c’è n’è bisogno
lei entra come fosse in un sogno,
accompagnata dal suo asinello fidato
che porta le ceste come fosse al mercato!

Dentro ci sono tanti bei doni
solo per i bimbi bravi e buoni,
ma se al contrario han disubbidito
ecco un pezzo di carbone è lì servito!

La mamma le ha lasciato una bevanda calda
perché fuori fa freddo e lei si scalda,
anche per l’asinello c’è qualcosina
per lui per terra c’è un po’ di farina!

Dopo averla mangiata lui lascia un pensiero
tanti cioccolatini e caramelle per davvero,
poi con lei riparte e se ne va via
volando nella notte di S. Lucia!

Santa Lucia bella

Santa Lucia bella
dei bimbi sei la stella,
tu vieni a tarda sera
quando l’aria si fa nera.
Tu vieni con l’asinello
al suon del campanello,
e le stelline d’oro
che cantano tutte in coro:
“Bimbi, ora la Santa é qui
ditele così:
cara Santa Lucia
non smarrir la via
trova la mia porticina
quella é la mia casina!”
E giù tanti doni.

Santa Lucia questa notte

Santa Lucia questa notte
viene giù dalle sue grotte
viene avanti pian, pianino
si nasconde nel camino.

Ma se sente a borbottare,
far capricci o bisticciare
ci amminisce coi suoi doni
porta cece e carboni.

Poi ritorna sopra i tetti,
va a trovare gli angioletti.

Tre filastrocche sul Natale di Gianni Rodari per i bambini

Filastrocche sulla pioggia per i bambini

Filastrocche sulla scuola in rima per i bambini

Photo Credit | Thinkstock