Figli vicini, ecco perché può essere una scelta corretta

di pask Commenta

Chi sta programmando la nascita di due bambini insieme sta certamente facendo una scelta consapevole, dal momento che ci sono diversi vantaggi ad avere due figli vicini. In fondo, è uno di quei dubbi che assale tante coppie, che non sono poi così convinte che fare due figli, uno quasi dietro l’altro, sia qualcosa di sensato.

figlio, secondogenito,, assegno

Figli vicini: scopriamo tutti i vantaggi

Invece, l’esperienza di tanti genitori e ovviamente il parere degli esperti ha chiarito come si tratti di una scelta consapevole, sotto diversi punti di vista, che porta in dote numerosi vantaggi. Sono sempre di più le mamme, fin da quando rimangono incinta per la prima volta, infatti, che non nascondono di avere già la mente proiettata verso la seconda gravidanza, proprio perché c’è la volontà di crescere due bambini insieme. Una scelta che permette ai bimbi di potersi divertire avendo età simili e potendo condividere anche tante esperienze di vita.

Se i vantaggi per quanto riguarda i bambini sono sotto gli occhi di tutti, c’è da mettere in evidenza come si tratti di una scelta interessante anche per quanto riguarda i genitori e, in modo particolare, le mamme. È chiaro che, trovandosi ad affrontare tutto insieme, si potrebbe avere qualche difficoltà, ma forse non così tante come si potrebbe pensare.

D’altro canto, è bene mettere in evidenza come la maternità, esattamente come l’esperienza di diventare genitori, si deve ritenere una situazione altamente soggettiva e, di conseguenza, ogni tipo di scelta deve essere oggetto di una specifica riflessione, insieme ovviamente al proprio partner.

Non esiste, di conseguenza, una distanza che può essere considerata giusta oppure sbagliata in riferimento alla nascita di due bambini, visto che in ogni caso l’allargamento della famiglia con un nuovo componente è sempre un evento che cambia la vita e, in modo particolare, la quotidianità.

D’altro canto, però, ci sono tanti vantaggi nell’avere dei figli vicini, che fanno riferimento soprattutto alla gestione della loro crescita. Infatti, l’opportunità di divertirsi e giocare in coppia, condividere esperienze e anche tante attività sin dalla tenera età renderà più saldo inevitabilmente il rapporto tra i fratelli, ma al contempo va a sviluppare un vero e proprio sentimento di amicizia tra di loro. Una fase di condivisione che non accade nel corso dei primi mesi di vita, naturalmente, ma dopo aver compiuto 4 oppure 5 anni.