Come affrontare la nascita di un fratellino

di Redazione 1

L‘arrivo di un fratellino o di una sorellina è per il primogenito motivo di gioia, si, ma anche di preoccupazione così come accade in genere di fronte le nuove situazioni. Accade molto spesso, infatti, che diventi per chi c’era già motivo di gelosia dato il cambiamento, in parte, del rapporto con i genitori. Ciò che è certo è che le abitudini familiari vadano a modificarsi per forza di cose trattandosi di un momento molto delicato e complesso che porterà ad un nuovo assestamento dell’equilibrio familiare. Uno degli aspetti al quale prestare maggiore attenzione riguarda il gestire il primogenito che si troverà ad affrontare paure e sentimenti ambivalenti.

 

Affrontare la nascita di un fratellino

Tra le reazioni più diffuse c’è sicuramente la gelosia, alla cui base sta la paura, da parte del bambino, di perdere l’esclusività nel rapporto con i genitori ovvero il fatto di non ricevere più tutte le attenzioni da parte di mamma e papaà che adesso dovranno essere divise con il nuovo arrivato. Ma la gelosia non è l’unico atteggiamento che il fratellino possa mettere in atto. Alcuni bambini mostrano indifferenza sia per punire mamma e papà che come forma di autodifesa, ovvero per evitare delusioni. Altri, invece, non fanno altro che stare appicciati alla mamma alla ricerca continua di contatto fisico. C’è chi infine mostra rabbia ed aggressività.
Come è bene affrontare, dunque, l’arrivo di un fratellino? Innanzitutto, al momento del rientro a casa, portategli un regalo, presentandolo come fatto dal fratellino o dalla sorellina appena arrivati. Cercate di non fargli mai mancare le vostre attenzioni approfittando dei momenti in cui il neonato dorma. Cercate di coinvolgere il resto della famiglia e gli amici più stretti nel far si che dedichino attenzione al piccolo e non solo al nuovo arrivato ed affidategli il compito di aprire i regali del nuovo nato, in modo che non si senta escluso. Nei primi mesi sarà bene continuare a concedergli spazio, giocare con lui, coccolarlo, leggergli delle fiabe, coinvolgerlo nelle quotidiane attività facendolo sentire utile ed importante e farlo avvicinare al fratellino/sorellina permettendogli di toccarlo, di accarezzarlo e prenderlo in braccio sotto la vostra supervisione. Così facendo, nella più assoluta tranquillità, il rapporto con il vostro bambino e tra i fratellini si stabilizzerà nella maniera più naturale possibile.
Photo Credit | Thinkstock