Cenerontola, una principessa fuori dagli schemi

di Redazione 2

Cenerontola stereotipi favoleNon so a voi, ma a me le principesse delle favole – reincarnate nelle Principesse Disney ad uso e consumo del marketing – hanno sempre perplesso un po’.

Tutte più o meno serenamente rassegnate alla loro sorte (massima ambizione? Impastare torte cantando). Tutte perfette, alte, magre, per lo più bionde, ovviamente bellissime.

E poi, nessuna che non abbia bisogno di un principe, azzurro o meno, per cavarsi dai guai.

Per fortuna, in tempi più recenti, le regali donzelle sono diventate più intraprendenti: da Jasmine di Aladdin a Mulan, fino ad arrivare a Fiona (che non è Disney ma sempre principessa è), quella neanche troppo sottile vena di maschilismo che permeava le fiabe con le principesse come protagoniste, si è andata decisamente attenuando. E meno male.

Se condividete le mie perplessità sugli stereotipi di cui sopra, sono certa che accoglierete con piacere il libro che voglio consigliarvi: “Cenerontola, principessa all’arrembaggio!

Avete letto bene, Cenerontola con la O: una O che è come la protagonista del libro, inaspettata, sorprendente e tonda.

Sì, perché Cenerentola ha le curve (non necessariamente al posto giusto), non è poi così bella, vive in un castello in affitto e adora la cioccolata. Insomma, è una donna normale, una principessa in cui tutte noi possiamo riconoscerci e che lancia un bel messaggio anche ai nostri bambini, aldilà dei soliti stereotipi: che non è necessario assomigliare a Barbie per sentirsi una principessa (anzi, nel libro quella bella, bionda e perfettina è Prunella, la rivale!) e per riuscire in un’impresa rocambolesca, affiancata da una serie di personaggi altrettanto strampalati.

Cenerontola è comunque una principessa buona: supporta infatti la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, perché il 10% dei proventi ricavati dalla vendita del libro saranno devoluti al al progetto Maternità sicura “per regalare un sorriso a chi non ha la fortuna di poter anche solo sognare un futuro da principessa”.

Il libro, molto divertente per grandi e piccini, è scritto da Davide Nonino e edito da Il Ciliegio.