Calza della Befana, di marca o fai da te?

di Redazione 1

Il Natale ed il Capodanno sono ormai passati ma le feste, soprattutto per i bambini, non sono ancora finite. Tra qualche giorno, infatti, sarà l’Epifania e la Befana, puntuale come ogni anno, arriverà nelle case a riempire di doni e dolcetti le calze lasciate dai bambini appese al camino o sulle sponde dei lettini.

In questi giorni tutte voi sarete sicuramente impegnate a fare le Befane e a preparare le calze per i vostri bambini ma non senza qualche dubbio. Cosa mettere nella calza della Befana? Meglio optare per una calza tradizionale o scegliere una di quelle già pronte piene di giocattoli? 

Oggi, infatti, in commercio si trova una vasta gamma di soluzioni già pronte di tutti i tipi: dalle calze tradizionali di stoffa da riempire a piacere alle calze già confezionate con dolciumi vari, passando per le calze per bambini piene zeppe di giochi. Da qualche anno, molte note aziende del settore giocattoli hanno lanciato la moda  di queste calze dedicate ai personaggi del momento più amati dai bambini e piene di giochi. Sono, indubbiamente, una buona soluzione soprattutto per chi non ha tempo di andare in giro a comprare dolciumi e a scervellarsi su cosa mettere nella calza. Queste calze di marca, inoltre, sono di sicuro effetto: i bambini le trovano deliziose e le desiderano spronati dalle pressanti pubblicità che girano in tv. Si tratta, però, di calze abbastanza costose (il prezzo si aggira tra i 20 e i 30 euro) e non sempre è possibile controllare cosa ci sia effettivamente all’interno. Personalmente trovo le calze di marca già confezionate  anche un po’ banali ed impersonali.

Sarà che mi piace molto girare alla ricerca del dono giusto ma, in fondo, cosa c’è di più bello che regalare (e ricevere!) una calza personalizzata, magari fatta a mano, piena dei dolciumi che più si amano? L’ideale, quindi, sarebbe una bella calza fai da te da riempire a seconda dei gusti e dei desideri di ogni bambino. Per realizzare una calza della Befana fai da te non servono grandi competenze. Bastano un po’ di stoffa, ago e filo ed il gioco è fatto. In alternativa, è possibile realizzare delle simpatiche calze anche con dei calzini vecchi o con dei fogli di carta regalo. In quest’ultimo caso, si possono impacchettare tutti i dolci in una grande caramella di carta o, perchè no, in un bel sacco! E se proprio siete negate con la manualità buttatevi sulle calze vuote che si trovano in commercio!

Voi, care mamme, su cosa avete puntato quest’anno? Calza tradizionale o calza con i giochi? Rispondete al nostro sondaggio in home!