Bambini con l’asma, come godersi le vacanze

di Fabiana Commenta

Sono oltre 800mila i bambini italiani che sono colpiti da asma, ma nn è assolutamente detto che debbano rinunciare alle vacanze estive. Con qualche piccolo accorgimento anche i bambini asmatici possono trascorrere all’insegna della spensieratezza l’estate come confermano gli esperti della Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili (Simri). 

E sono sei le semplici regole da seguire per potersi godere l’estate senza problemi.

Scegliere accuratamente il luogo di villeggiatura: si possono trascorrere le vacanze sia al mare che in montagna, tenendo conto del quadro clinico specifico del paziente. Se il bambino è allergico alle graminacee è bene sapere che la fioritura di questi vegetali in montagna avviene di solito a metà estate. Meglio scegliere i periodo giusto o almeno cambiare il posto scelto per la vacanza. 

Evitare di uscire nelle ore più calde e afose: la regola vale per tutti, ma ancora di più per i bambini asmatici che presentano problemi respiratori.

Mangiare tanta verdura e frutta fresca di stagione: è indicato perché è ricca di sostanze antiossidanti dei vegetali che aiutano a contrastare l’azione di allergeni e di inquinanti.

Non esporre il paziente al fumo passivo: indicazione valida per tutti e sopratutto per gli asmatici. Va bene usare l’aria condizionata, purché i filtri siano sempre puliti.

Tenete a portata di mano farmaci e medicinali: soprattutto in occasione di brevi viaggi come escursioni o scampagnate all’aria aperta. Non sottovalutare neppure la possibilità che ci possano essere grossi temporali estivi che potrebbero scatenare crisi di asma negli adulti e nei bambini.

UNA SCIARPA PER SCONGIURARE L’ASMA

photo credits | think stock