Bambini e adolescenti dormono meno, colpa della tecnologia

di Chiara R 2

I bambini e gli adolescenti di oggi dormono meno, circa 73 minuti a notte. La causa? La tecnologia. Ad affermarlo è uno studio condotto dalla University of South Australia che ha evidenziato come nell’ultimo secolo il sonno notturno di bambini ed adolescenti si è ridotto in media a 9 ore e 10 minuti contro le 10 ore e 20 minuti di circa 100 anni fa. Nello specifico, lo studio delle ricercatrici australiane, pubblicato sulla rivista Pediatrics, ha preso in esame i dati sulle abitudini “notturne” di bambini e adolescenti tra 0 e 18 anni e gli studi effettuati sul sonno dagli esperti del settore a partire dalla fine del 1800.

Dall’analisi dei dati raccolti è emerso che nel corso degli ultimi 100 anni le ore di sonno di bambini ed adolescenti si sono ridotte anche rispetto alle raccomandazioni degli esperti. La causa? La tecnologia. Secondo le ricercatrici australiane, infatti, alla base di questa perdita di sonno ci sarebbe una sovrastimolazione tecnologica. In pratica, bambini ed adolescenti dedicherebbero molto tempo, anche dopo cena, ad attività legate a televisioni, cellulari e computer a discapito del riposo. Sono in particolare gli adolescenti tra i 16 ed i 18 anni a subire il fascino della tecnologia e a perdere maggiori quantità di riposo con non poche conseguenze sul rendimento scolastico e non solo. Dormire poco, infatti, rende bambini ed adolescenti stanchi, nervosi ed irascibili. La mancanza di riposo, inoltre, ha influenze negative sulla concentrazione, l’attenzione ed il rendimento scolastico e sportivo.

Importante, dunque, per bambini ed adolescenti riposare in modo adeguato alla propria età. Nello specifico, gli esperti del National Sleep Foundation raccomandano all’incirca 12 ore di sonno per i bambini in età scolare e 8-9 ore per gli adolescenti. Si tratta, comunque, di dati indicativi che variano in base al singolo soggetto. La cosa fondamentale è che il bambino o il ragazzo sia attivo fisicamente e mentalmente e non manifesti disturbi comportamentali. Altra raccomandazione, inoltre, è quella di evitare che bambini ed adolescenti trascorrano troppo tempo davanti la televisione o il computer nelle ore serali e notturne.

Via | La Repubblica.it

Photo Credits|ThinkStock