5 consigli per prevenire l’obesità infantile e i disturbi alimentari

di Redazione Commenta

I problemi di peso dei bambini possono avere non solo un impatto sulla loro salute ma anche sulla loro psiche. È molto importante, quindi, evitare di focalizzare l’attenzione su questo aspetto con commenti negativi o che possono risultare canzonatori, perché potrebbero favorire obesità infantiledisturbi alimentari. Questi i consigli dell’American Academy of Pediatrics (che riunisce i pediatri americani) pubblicate su Pediatrics.

bambini-obesita

Le nuove linee guida sul tema sono studiate dagli esperti per i medici e i genitori e, come spiegano gli autori, rappresentano un approccio valido per tutti gli adolescenti, non solo per quelli che hanno disturbi del comportamento alimentare. Ci sono quindi cinque strategie identificate:

  1. non incoraggiare le diete (anche salto dei pasti, pillole per dimagrire)
  2. Non incoraggiare le discussioni sul peso sia il proprio sia del ragazzo
  3. Non prenderlo in giro
  4. Bisogna consumare pasti regolari insieme
  5. Aiutare i giovani a sviluppare un’immagine sana del corpo, incoraggiandoli a seguire una dieta equilibrata e a fare sport, ma non per perdere peso.

“Prove scientifiche dimostrano sempre più che per gli adolescenti, la dieta non è una buona cosa. Gli adolescenti che fanno la dieta in futuro hanno un maggiore rischio di sovrappeso e regimi alimentari rigidi e conteggio delle calorie possono privarli dell’ energia di cui hanno bisogno e portare a sintomi di anoressia nervosa, che può anche diventare pericolosa per la vita. Non è insolito per noi vedere giovani che hanno rapidamente perso un sacco di peso, ma non sono sani; finiscono in ospedale collegati a un monitor cardiaco con segni vitali instabili.

 

Ha commentato Neville Golden, primo autore delle nuove linee guida. Come sempre, possiamo comprendere che l’alimentazione è una questione culturale e di buon esempio. Non ci vuole poi molto a mettere in pratica questo suggerimento, fondamentale per assicurare ai nostri bambini una vecchia sicuramente più in salute. Che ne dite, ci proviamo tutti?