Sant’Antonio da Padova, la benedizione dei bambini

di Fabiana Commenta

Si festeggia oggi, 13 giugno, Sant’Antonio da Padova, al secolo Fernando di Buglione.

Nato a Lisbona viene ordinato prete a 24 anni, cambia il nome in Antonio e comincia la sua predicazione in Romagna, nell’Italia settentrionale e in Francia. Si spegnerà il 13 giugno 1231 nel convento dell’Arcella a Padova, dove aveva chiesto di rientrare dopo essersi sentito male a Camposampiero.

Sono tanti i miracoli attribuiti a Sant’Antonio da Padova, dal pane dei poveri, al piede riattaccato fino alla predica dei pesci e al neonato che parla. 

La figura di Sant’Antonio di Padova è proprio lega in modo speciale ai bambini per cui il santo ha sempre avuto una particolare predilezione nel corso della sua vita. Sono tanti i miracoli che sono stati compiuti per i bambini e ancora oggi è tradizione porre i piccoli, fin dalla nascita, sotto la protezione del Santo.

La festa del santo è allora l’occasione giusta per ricordare la Preghiera di affidamento dei bambini a Sant’Antonio.

Eccola di seguito:

Preghiera di affidamento dei bambini a Sant’Antonio
O glorioso Sant’Antonio, specialissimo Protettore dei bimbi e dei fanciulli, a te ricorro con piena fiducia e fede nel chiederti Protezione per questa creatura che a me sta tanto a cuore.
Tutti riconoscono in te la “ purezza” evidenziata dal bel giglio bianco e l’amore che nutri per i bimbi in espressione del “Bimbo Gesù” che porti tra le braccia.
Non guardare a me e a i miei peccati, ma concedimi il tuo fraterno aiuto ed intercedi per me presso il Signore. Non mancherò di beneficiare, secondo le mie possibilità ed in segno di devozione e riconoscenza, i piccoli che vivono negli Istituti sorti a nome tuo. Amen

SANT’ANTONIO ABATE, IL PROTETTORE DEGLI ANIMALI

photo credits | instagram