La rinite allergica nel bambino: sintomi e cura

di Micol 2

rinite-allergica-bambiniChe cos’è la rinite allergica nel bambino?

La rinite allergica nel bambino si presenta come un comune raffreddore che può venire periodicamente oppure, nei casi più gravi, in modo cronico. A differenza delle comuni forme di rinite la reazione infiammatoria viene scatenata da sostanze con cui il bambino viene in contatto e alle quali il piccolo è sensibilizzato.

Quali sono i sintomi della rinite allergica nel bambino?

La manifestazione della rinite alllergica è simile a quella di un banale raffreddore ma a volte si presenta in modo più intenso, la mucosa nasale si gonfia. c’è una secrezione liquida ed il passaggio dell’aria è difficoltoso e il piccolo sente il naso chiuso. Uno dei segnali tipici della rinite allergica è il prurito nasale, se il bambino si tocca spesso il naso e starnutisce frequentemente potrebbe essere allergico. La mucosa nasale si gonfia e si ha una continua secrezione nasale liquida.  Durante la notte il bambino russa e dorme a bocca aperta poiché il naso è ostruito sia dalla secrezione nasale che dai turbinati ingrossati dall’infiammazione.

Ma quali sono gli allergeni che più spesso causano la rinite allergica?

In assoluto i più comuni agenti irritanti delle alte vie respiratorie sono i pollini (di graminacee, parietaria, composite, ecc.) ed infatti la rinite si presenta soprattutto in primavera. Poi ci sono le spore di alcuni funghi come l’alternaria che provocano la rinite allergica durante il periodo estivo. Anche il pelo di animali domestici, come il gatto, può provocare sintomi nasali quando il bambino lo avvicina. Da ultimo una causa scatenante del raffreddore allergico sono gli acari della polvere che hanno il sintomo tipico negli starnuti ripetuti al risveglio del bambino.

Quali sono gli strumenti per capire che si tratta rinite allergica?

Intanto per capire se si tratta di rinite allergica è bene fare un piccolo riassunto della storia del bambino per capire se ci sono stati anche episodi di dermatite atopica e per mettere in evidenza eventuali falimiliarità rispetto alle allergie, ovvero se qualcun altro in famiglia ne soffre. Poi è bene eseguire i prick test che sono delle prove allergologiche cutanee.

Cosa fare se il bambino soffre di rinite allergica?

Se l’allergene è un fattore presente in casa è necessario pulire a fondo, soprattutto la camera del bambino cercando di eliminare tutto ciò che può contenere tracce del fattore allergizzante. Si possono acquistare lenzuoli e federe antiacaro e togliere la moquette.
Se l’allergene è un fattore ambientale come il polline purtroppo non c’è molto da fare, bisogna aspettare che passi il periodo della primavera.

Qual’è la terapia per la rinite allergica?

Quando si presenta la rinite allergica, a seconda della gravità dei sintomi, si può prescrivere solamente uno spray nasale al cortisone per decongestionare il naso, oppure nei casi più gravi si può decidere anche per una terapia antistaminica per via orale.