Nuovo trattamento contro la dermatite atopica

di Daniela 5

nuovo trattamento dermatite atopica

Tempo fa avevamo parlato della dermatite atopica, una malattia infiammatoria della pelle, non contagiosa, ma molto frequente in età pediatrica, descrivendone sintomi ed effetti. Oggi ritorniamo a parlarne perché ci sono novità sul trattamento di questa malattia: pare infatti che per la prima volta si potrà intervenire anche nella fase di remissione della malattia e non soltanto in quella acuta. Questo sarà possibile grazie alla nuova indicazione terapeutica per tacrolimus unguento approvata dall’Emea, l’agenzia europea per i medicinali.

Questo farmaco, che è il “primo inibitore topico della calcineurina per il trattamento di mantenimento dell’eczema contro nuove riacutizzazioni” era già in vendita in Italia dal 2003, ma veniva usato solo nelle fasi acute della malattia; ora, con le nuove indicazioni, è possibile usarlo anche nel trattamento di mantenimento, applicandolo una volta al giorno per due volte alla settimana durante il periodo di remissione della malattia.

Il farmaco ha dimostrato di essere in grado di essere in grado di prevenire le riacutizzazioni della malattia e di prolungare il periodo tra episodio e l’altro.

Fino ad adesso il  tacrolimus unguento poteva essere impiegato solo sui bambini al di sopra dei due anni per timore di effetti tossici sistemici, ma uno studio condotto dai ricercatori degli University Hospitals of Cleveland negli Stati Uniti ha evidenziato come non ci siano controindicazioni nell’uso del farmaco nei bambini al di sotto dei due anni e di come, al contrario, i pazienti mostrino significativi miglioramenti nei sintomi.

[via] [http://www.liquidarea.com/] [http://www.xagena.it/]