Mamme ed e-commerce: a quale categoria appartenete?

di Ishtar 1

Mamme e-commerce quale categoria appartenete

 

Lo sviluppo della tecnologia in generale e l’avvento di internet in particolare hanno facilitato di gran lunga numerose operazione facenti parte della vita quotidiana, prime fra tutti la ricerca di informazioni e gli acquisti. A questi ambiti fa riferimento una nuova indagine di mercato le cui protagoniste sono proprio le mamme. Secondo i risultati di tale sondaggio le mamme italiane si affiderebbero sempre più spesso all’e-commerce ritenendo gli acquisti tramite web più vantaggiosi in termini economici ma anche in fatto di scelta oltre che caratterizzati dalla possibilità di estrapolare dalla rete i relativi consigli. Si scopre così come le madri di bambini di età tra o e 36 mesi si affidino ad internet per gli acquisti relativi ai propri piccoli.

Strettamente legata agli acquisti sul web è dunque la ricerca di informazioni da parte delle donne relativamente agli oggetti. Si tratta di una tendenza sempre più accentuata, soprattutto se messa a paragone con quella relativa ad altre tipologie di soggetti. In particolare la mamma che voglia procedere all’acquisto, dopo una breve ricerca avrà raccolto informazioni utili provenienti dalle altre mamme che abbiano già comprato la stessa merce. Potrà quindi usufruire delle recensioni, dei consigli e scoprire così anche quale sia il prezzo più vantaggioso. Tra i criteri di ricerca più gettonati quindi, non solo le opinioni delle altre donne, ma anche le notizie riguardanti la casa produttrice, le materie prime e l’eventuale esistenza di prodotti alternativi. Appartenenti a questa categoria di mamme, definite dall’indagine come Web-Shopper, sarebbero le donne con più di 30 anni, con un titolo di studio di livello superiore e con un reddito medio-alto. Contrariamente invece alle madri appartenti alla seconda categoria emersa, ovvero le Trade-Shopper, coloro che resistono ancora al fascino del web e che preferiscono acquistare presso i negozi fisici. Queste invece sarebbero caratterizzate da un reddito medio-basso, avrebbero un’età inferiore ai 30 anni e il diploma, sarebbero casalinghe o lavoratrici part time. E voi, a quale categoria pensate di appartenere?

Fonte

Photo Credit | Thinkstock