Filastrocca delle vocali

di Redazione Commenta

Adoro le filastrocche, ovvero quei componimenti brevi in rima, estremamente semplici nei concetti e nel linguaggio, ma che sono anche tanto preziose per i bambini, grazie al loro ritmo e sonorità. Oggi mio figlio -che ormai fa la quarta elementare- me ne ha ricordata una sulle vocali. Non sa come gli è venuta in mente, ma ha cominciato a canticchiarla mentre faceva i compiti. Credo la abbia imparata in prima elementare. E’ decisamente semplice e carina. Per questo ve la voglio proporre se volete giocare un po con le lettere dell’alfabeto con i vostri bimbi.

filastrocca vocali

Vocali strambe

Che cose strambe:
A con due gambe
E con tre braccia
O tondo in faccia
curioso U con le gambe in su,
ma il più carino è I col suo puntino!

 

 

La adoro! Mi ricorda proprio quando era un cucciolo alle prese con i primi approcci alla lettura e alla scrittura.

 

Di questa filastrocca esistono anche altre versioni simili come questa dal medesimo titolo, che per qualcuno può essere più corretta in quanto mette le vocali in ordine alfabetico:

 

Vocali strambe

A con due gambe
E con tre braccia
I magrolina
O tonda in faccia
U guarda in su
e di vocali non ce ne sono più!

 

 

Per sorprendermi, mia figlia mi ha recitato la sua preferita (va al liceo e la ricorda ancora):

Vocali in forma

Gamba qua gamba là,
mi presento son la A.
Io di braccia ce ne ho tre,
mi presento son la E.
Sempre dritta, notte e dì,
mi presento son la I.
Oh che sonno, niente fo’,
mi presento son la O.
Io m’arrendo, mani in su,
non sparate son la U.

 

 

Mi sembra leggermente più complicata, ma è egualmente una filastrocca delle vocali divertente. Che ne dite? Quale la vostra preferita?

 

Foto: Thinkstock