Baby Tv, il canale dai 0 ai 36 mesi

di Redazione 3

baby-tvBaby tv il canale televisivo per i piccolissimi dai 0 ai 36 mesi. Se sei abbonata a Sky e ti capitare di fare zapping nella sezione dedicata ai bambini troverai questo nuovo canale tematico dedicato ai nostri cuccioli, non ci sono interruzioni pubblicitarie e vengono trasmessi solo cartoni animati adatti alla fascia di età di riferimento.

BabyTV è nata in Israele nel 2003, fondata da Lilian Talit e Ron Isaak. Il 5 febbraio 2007 ha iniziato a trasmettere per la Gran Bretagna sulla piattaforma Sky Digital. L’8 ottobre 2008 è stata acquisita da Fox International Channels Italy e dal 1 agosto 2009 ha iniziato le sue trasmissioni su SKY Italia al canale 620.

L’idea del canale è nata durante una delle numerose notti insonni dei uno degli ideatori, mentre insieme a suo figlio vedeva lo stesso DVD a ripetizione. Di lì a poco si sarebbe sviluppato il canale che trasmette 24 ore al giorno.
Baby Tv è stata creata in collaborazione con esperti dell’età dell’evoluzione e tutti i suoi programmi fanno riferimento a quattro aeree principali che sono lo sviluppo delle relazioni (fratelli, amichetti), sviluppo dei concetti elementari (parole, numeri, oggetti), sviluppo della creatività e dell’immaginazione e sviluppo della lingua.
Ovviamenti Baby Tv ha raccolto molti palusi e altrettante, se non maggiori critiche. Il Moige ha infatti aperto una dura polemica. Da un’intervista a Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio media del Moige:

Non si discute sui contenuti dei programmi. Probabilmente, anzi, saranno di alta qualità e studiati ad hoc da psicologi ed esperti del settore. Però vogliamo richiamare l’attenzione sui gravi rischi inerenti la crescita fisica e psicologica di neonati e bambini fino ai 36 mesi. Numerosi e prestigiosi studi in materia dimostrano i danni che può provocare in bambini così piccoli l’esposizione alla televisione. In Francia l’Autorità per le Comunicazioni francese ha deciso di imporre ai distributori di programmi per bambini fra gli 0 e i 36 mesi di trasmettere sullo schermo il messaggio: «Guardare la televisione può frenare lo sviluppo dei bambini minori di tre anni, causare ritardi psicomotori, incoraggiare la passività, causare sovreccitazione e turbe del sonno».

Fox ha replicato con le parole di Sherin Salvetti di Fox Channels Italy:

L’obiettivo di BabyTV non è quello diventare una baby sitter ma quello di offrire un nuovo spunto di interazione tra genitori e figli.