Malattie esantematiche, varicella e morbillo

 
Mildred
19 novembre 2009
Commenta

CB101886

Dopo avervi descritto la Quinta e Sesta malattia, vediamo oggi ancora due delle malattie esantematiche che colpiscono più comunemente i bambini: Varicella e Morbillo. Si tratta però di patologie contro le quali esistono delle vaccinazioni (non sempre obbligatorie) quindi se vostro figlio è stato vaccinato il rischio di contrarle naturalmente non sussiste. Se invece il bambino non si è sottoposto al vaccino vi sarà utile conoscerne le caratteristiche generali in modo da riconoscerle e intervenire in maniera adeguata.

Varicella

La varicella ha un tempo di incubazione di 14-21 giorni; il bambino è contagioso da due giorni prima a cinque giorni dopo dalla comparsa delle vescicole. La malattia si manifesta con una leggera febbre e uno stato di malessere generale contestualmente alla comparsa degli esantemi pruriginosi; questi all’inizio sono di colore rosso e nel giro di qualche giorno si trasformano in vescicole piene di liquido che cadono da sole una volta che si sono seccate e non lasciano cicatrici ( a meno che non si infettino, motivo per cui è fondamentale non toccarle). Se il vostro bimbo ha la varicella consultate il pediatra per accertarvi che si tratti davvero di questo, quindi somministrate molti liquidi. Naturalmente non mandate il piccolo a scuola ed evitate che stia in contatto con donne in gravidanza che non abbiano avuto la varicella.

Morbillo

Il morbillo ha un tempo di incubazione di 7-12 giorni; il bambino è contagioso da pochi giorni prima fino a quattro giorni dopo la comparsa dell’esantema. La malattia si manifesta con un forte raffreddore accompagnato da tosse, dolori e malessere generale; le macchie rosse fanno la propria comparsa qualche giorno dopo (tre-quattro) e non danno prurito. Gli esantemi appaiono prima dietro le orecchie e sul collo per poi diffondersi gradualmente al viso e al resto del corpo. Anche in questo caso, se il piccolo ha il morbillo chiamate il pediatra e somministrate molti liquidi a temperatura ambiente, per la secchezza delle labbra potete dare sollievo con un preparato specifico a base di vasellina.

Articoli Correlati
YARPP
Come distinguere morbillo, rosolia e varicella

Come distinguere morbillo, rosolia e varicella

Il bambino appare abbattuto e febricitante e il suo corpicino è cosparso di macchie rossastre. E’ probabile che una malattia esantematica abbia fatto la propria comparsa. Ma di quale potrebbe […]

Varicella: boom in Italia con 180 mila bambini affetti

Varicella: boom in Italia con 180 mila bambini affetti

Sono ben 180 mila i bambini affetti, attualmente in Italia, dal virus della varicella. A lanciare l’allarme è Italo Farnetani, pediatra e docente a contratto all’Università di Milano-Bicocca. La varicella […]

La varicella in gravidanza

La varicella in gravidanza

La varicella interessa di solito i bambini fra i 5 e i 10 anni di età ed è piuttosto infrequente che si verifichi negli adulti; tuttavia può accadere e se […]

Malattie esantematiche, rosolia e scarlattina

Malattie esantematiche, rosolia e scarlattina

Dopo aver visto insieme a voi Quinta e Sesta malattia, Morbillo e Varicella, continua la nostra breve carrellata sulle malattie esantematiche infantili; oggi vi parleremo infatti di Rosolia e Scarlattina; […]

Malattie esantematiche, quinta e sesta malattia

Malattie esantematiche, quinta e sesta malattia

Il piccolo ha la febbre ed è ricoperto da macchioline rosse sul corpo? Potreste essere alle prese con la “vostra” prima malattia esantematica. Per stabilirlo con certezza ovviamente dovrete chiamare […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento