Sonno nei bambini, gli errori più comuni

di Redazione Commenta

I bambini dormono male? Molto spesso il sonno disturbato è il risulto di una serie di vizi e di cattive abitudini. Quali sono? Per esempio usare pc e tablet prima di andare a letto o la televisione accesa in camerette, ma anche sonno interrotto passando dal lettone dei genitori a quello proprio. Queste le tendenze dannose segnalate dai medici e dai pediatri riuniti per parlare del progetto “Ci piace sognare“, che ha valutato le caratteristiche del sonno nel bambino e nell’adolescente.

sonno-bambini

Il progetto è nato per indagare la durata del sonno e le abitudini individuali e familiari in una popolazione di età compresa tra 1 e 14 anni, evidenziando, tra l’altro, le differenze tra le varie regioni italiane. Uno studio voluto dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps) e dalla Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche (Sicupp).

“Centoundici pediatri italiani coinvolti, 2.030 bambini esaminati tra Nord, Centro e Sud con il duplice scopo di raccogliere dati finora mancanti e fornire materiale educativo ai genitori sulle corrette abitudini al sonno nelle varie età pediatriche”.

ha spiegato Giuseppe Di Mauro, presidente della Sipps. Quanto dovrebbero dormire i bambini? Nel 2015 la National Sleep Foundation (NSF) americana ha aggiornato le proprie raccomandazioni sulla durata del sonno: si dovrebbe dormire tra le 11 e le 14 ore tra 1 e 3 anni, 10-13 ore tra 3 e 5 anni, 9-11 ore tra 6 e 13 anni. Ora alla luce di tutto questo è stato possibile incrociare i dati ed è emerso che solo il 68,4% dei bambini tra 1 e 14 anni dorme in modo adeguato secondo le più recenti raccomandazioni, con una percentuale maggiore al Nord (72,9%) rispetto al Sud (62,8%) e in generale più bassa tra 10 e 13 anni (51,7%).

Gli errori più frequenti sono quelli elencati prima e soprattutto legati alla tecnologia. Marina Picca, Presidente Sicupp, ha commentato:

Ciò che emerge è che si legge davvero poco: basti pensare che il 65% dei bambini nella fascia d’età compresa tra i 3 ed i 4 anni utilizza la TV o un altro video per dormire. Percentuale che scende vertiginosamente al 48%, quando si tratta di sfogliare le pagine di un libro.

Photo Credits | Shutterstock / Alexandr Davydov