Le mamme milanesi sono le più anziane ma anche le più belle

di Mildred Commenta

Le mamme milanesi sono le più belle d’Europa. Questo è quanto emerge dalla sesta edizione del Milan International Meeting on Pediatric Allergy tenutosi di recente nel capoluogo lombardo. Sono curate, salutiste, attive, dicono no al vizio del fumo nella stragrande maggioranza dei casi e, per di più, sono colte, seconde, in Europa solo alle Lituane.

Però…c’è un però. Come avrete intuito, il meeting meneghino era dedicato alle allergie pediatriche e valutare la predisposizione dei bambini a queste era lo scopo principale di molti degli studi presentati. Proprio da questi è emerso come i bambini milanesi risultino particolarmente colpiti soprattutto da allergie alimentari e, incredibile ma vero, la causa di ciò sarebbe la tarda età materna.

Le mamme milanesi infatti sono le più anziane d’Europa con una media di 33 anni e mezzo contro i 28 anni delle lituane. Questo dato, secondo gli esperti, inciderebbe sull’insorgenza delle allergie ancora di più dei fattori ambientali come l’inquinamento atmosferico.

Non a caso, le abitazioni milanesi, sono molto sane: quasi assenti moquette e linoleum, dove è facile che si annidino gli acari, a favore delle piastrelle in ceramica. Molta attenzione anche agli arredi. In ogni caso, c’è un’alta percentuale di donne in gravidanza che presenta familiarità con questo tipo di disturbi (il 22,9 per cento) e lo stesso vale per i padri (oltre il 20 per cento).

Ad incidere sull’insorgenza delle allergie sembra poi che ci si metta la scelta di fermarsi dopo la nascita del primo figlio, scelta spesso determinata proprio dall’età avanzata alla quale lo si è messo al mondo: i quintogeniti (difficile comunque, oggi come oggi, arrivare a questo traguardo per chiunque) hanno la metà delle possibilità di sviluppare allergie rispetto ai fratelli primogeniti.

I dati relativi alla città di Milano sono stati estrapolati da Alessandro Fiocchi, direttore di pediatria alla clinica Macedonio Melloni.

[Fonte]

Photo credit | Thinkstock