Halloween, tre filastrocche paurose per i bambini

di Fabiana Commenta

Sta per arrivare anche quest’anno la notte di Halloween, la notte più spaventosa dell’anno fra vampiri, streghe e fantasmi… ecco tre poesie spaventose per i bambini, tutte da imparare per restare in tema con la notte più spaventosa dell’anno.

 

halloween

 

Proponiamo Nella casa della paura di Roberto Piumini, Strega di Bruno Tognolini, Streghe di William Shakespeare.

 

Nella casa della paura

Roberto Piumini

Nella casa della paura

sembra inchiostro l’acqua pura,

sembra un pipistrello un fiore,

i minuti sembrano ore.

Nella casa dello spavento

sembra molle il pavimento,

sembra un rospo la saliera,

un serpente la ringhiera.

Lunedì da casa mia

la paura è andata via

e le cose sembran cose

e le rose sono rose.

Martedì dalla mia casa

se n’è andato lo spavento:

cento amici l’hanno invasa,

han portato luce e vento!

 

Strega

Bruno Tognolini

Strega ti lega, strega ti frega

Col suo incantesimo strega ti strega

Grido di donna, strillo che striscia

Giro di gonna di pelle di biscia

Strega nel buio, strega del bosco.

Ma c’è un rimedio e io lo conosco

Rompo la trappola, tolgo la truffa

E ora ti vedo: sei strega e sei buffa

E il maleficio si rompe perché

Ora io rido di te

 

 

Streghe

William Shakespeare

Fuoco brucia, bolli paiolo..

Occhio di tritone, dito di rana,

Pelo di nottola, lingua di cane,

Forca di vipera e punta d’orbetto,

Zampa di ramarro, ala di gufetto,

Per una fattura che faccia male,

Bolli e ribolli brodo infernale.

HALLOWEEN, TRE FILASTROCCHE PER I BAMBINI

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK