Il ginocchio varo nei bambini, le cause e le cure

di Redazione Commenta

ginocchio varo bambini

Si parla di ginocchio varo quando le ginocchia del bambino sono più distanti tra loro del normale e le gambe assumono un caratteristico aspetto arcuato. Esattamente come abbiamo visto a proposito del ginocchio valgo e del piede piatto, anche un certo grado di vairsmo è del tutto normale nei bambini in tenera età. Se il vostro piccolo quindi a meno di due anni ed ha le gambe arcuate non c’è motivo di preoccuparsi dal momento che le gambe assumeranno con il tempo la loro normale posizione con una vistosa riduzione della distanza tra le ginocchia e tra i malleoli.

In alcuni casi però il ginocchio varo è dovuto ad altre condizioni: nell’infanzia e anche nell’adolescenza può essere causato da una malattia chiamata morbo di Blount, caratterizzata da una crescita anomala delle tibie. In questo caso, il ginocchio varo, che quando è fisiologico tende a regredire già verso i 18 mesi, non solo non scompare ma si accentua verso i tre anni. Inoltre, durante la tenera infanzia questa deformazione ossea può essere causata da un deficit nell’assorbimento della vitamina d mentre in adolescenza il disturbo riguarda spesso i ragazzi in forte sovrappeso.

Il medico può valutare la presenza del ginocchio varo nel bambino semplicemente visitandolo ma altre analisi mediche come le radiografie o le analisi del sangue possono rendersi necessarie per escludere che il varismo sia dovuto a una delle condizioni patologiche di cui abbiamo detto o nei casi in cui l’arco tra le gambe è asimmetrico. Spesso, quando il disturbo viene diagnosticato precocemente è sufficiente ricorre all’uso di speciali tutori o scarpe ortopediche. Nei casi di maggiore gravità e quando il problema si manifesta durante l’adolescenza il medico valuterà l’opportunità di ricorrere alla chirurgia.

In ogni caso, il varismo non comporta problemi nè a stare in piedi, nè a camminare.

Altri articoli che possono interessarti

Il piede piatto nel bambino

Ginocchio valgo nel bambino, le cause, le cure.

Photo credit | Think Stock