Comune di Venezia, concorso pubblico per insegnanti di scuola dell’infanzia

di Fabiana Commenta

C’è tempo fino alle ore 16.00 di lunedì 9 luglio 2018 per inviare la propria candidatura per partecipare al bando di concorso indetto dal Comune di Venezia volto alla selezione degli insegnanti di scuola dell’infanzia per la creazione di una graduatoria.

Dalla graduatoria potranno essere scelti gli insegnanti i vista delle assunzioni per la copertura delle supplenze negli asili comunali.

La domanda potrà essere inviata solo ed esclusivamente online e direttamente dalla pagina del sito del Comune di Venezia.

Le assunzioni proposte dal Comune saranno con contratto a tempo determinato, previsti orario full-time e part-time e con una retribuzione lorda annua di 20.300€, Cat. C, posizione economica C1.

Quali sono i requisiti per potersi candidare?

Sono richiesti i tradizionali requisiti per la partecipazione a un concorso, come la  cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando o idoneità fisica. 

Ma ecco i titoli di studio necessari per potersi candidare al concorso:

laurea in scienze della formazione primaria indirizzo scuola dell’infanzia con valore abilitante o laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria;

uno dei diplomi, conseguiti entro l’anno scolastico 2001/2002, con valore abilitante ai fini dell’insegnamento nelle scuole dell’infanzia paritarie: diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole del grado preparatorio conseguito presso le Scuole Magistrali, diploma di maturità rilasciato dagli Istituti Magistrali, titolo di studio riconosciuto equivalente ai precedenti a seguito dell’attuazione di progetti di sperimentazione autorizzati;

titolo equipollente ad uno dei diplomi elencati e dichiarato tale ai fini dell’insegnamento nelle scuole dell’infanzia, con onere da parte del candidato di indicare il relativo decreto.

Il 12 luglio verrà comunicato online sul sito del Comune di Venezia e nell’albo pretorio il luogo e l’ora dell’eventuale prova preselettiva (per il giorno 19 luglio (se i candidati dovessero essere oltre 400).

Seguirà la prova orale con le rispettive materie:

aree dello sviluppo del bambino (fascia di età 0-6 anni) – relazione educativa  elementi di psicologia dello sviluppo – inclusione educativa e lavoro di rete – progettazione educativa e didattica – strumenti della progettazione educativa e didattica – relazione educativa con le famiglie e con il gruppo di lavoro – la conoscenza della normativa nazionale, regionale e comunale vigente (servizi educativi 0-6).

 

punto credits | think stock