Con la varicella è giusto dare l’antivirale?

di Micol 1

Ciao mamme, visto oggi vi scrivo dalla mia trasferta estiva dove sono sbarcata ieri con valigie e valigiette e con tutte le più buone intenzioni, peccato non aver fatto i conti con la signora Cella Vari, per gli amici Varicella. Ospite inattesa di questo inizio vacanze è arrivata senza annunciarsi a rovinare le ferie. A parte gli scherzi, la varicella in questo 2010 è arrivata in netto ritardo sulla tabella di marcia, a causa del ritardo nell’arrivo del caldo, colpendo i bambini alla fine delle scuole e arrivando poi nelle località di vacanza.varicella-

Ma cosa fare se arriva la varicella? E’ giusto dare l’antivirale in caso di varicella oppure no?

Riconoscere le bolle di varicella è davvero semplice, all’inizio si presentano come una bolla d’acqua piena di un liquido chiaro, liquido che mano a mano si intorpidisce per poi scomparire e lasciare lo spazio a tante crosticine. Il dubbio di noi mamme è se dare o no l’antivirale o acyclovir ai nostri bambini, questo farmaco serve a limitare la diffusione del virus e a far sì che vengano meno lesioni del previsto e di solito si somministra nelle 24-48 ore dalla comparsa delle prime bollicine.

Tendenzialmente molti pediatri sconsigliano l’uso dell’antivirale soprattutto se il bambino è sano e non è immunodepresso, cioè sarebbe meglio far “sfogare” la malattia. Ovviamente il discorso non vale per i neonati ai quali è bene somministrare l’acyclovir sin dalla prima manifestazione della varicella.

Nel caso tu o tuo marito oppure il vostro secondo figlio non abbiate mai contratto la varicella dovrete avere premura di prendere l’antivirale subito, appena appare l’esantema, infatti la varicella presa da adulti è molto più violenta ed inoltre quando il virus viene passato ad un famigliare, madre, padre o fratello che sia, la carica virale aumenta notevolmente dando vita ad una forma di varicella con molte lesioni e con molti più fastidi.