Il ritorno di Mary Poppins, al cinema dal 20 dicembre

di Fabiana Commenta

Emily Blunt raccoglie l’eredità della mitica Julie Andrews e si trasforma in Mary Poppins in Il ritorno di Mary Poppins, il film Rob Marshall, sequel del celeberrimo film del 1964 tratto dalla serie letteraria di P.L. Travers. 

Il ritorno di Mary Poppins uscirà sul grande schermo giovedì 20 dicembre, giusto in tempo per le festività natalizie e Disney punta ancora una volta su tematiche universali che pongono l’infanzia a confronto con le difficoltà del mondo adulto, ma ma analizza anche il rapporto padre – figli, con tanta magia, canzoni indimenticabili, coreografie e divertimento. Il film è scritto da David Magee e si ispira ai libri di P.L Travers: ambienta la storia nella Londra degli anni ’30 quando si fanno sentire le conseguenze della Grande Depressione, 25 anni dopo la prima avventura. 

Il film racconta la storia di Michel Banks (Ben Whishaw) ormai adulto, ancora  legatissimo alla sorella Jane (Emily Mortimer), e diventato padre di tre bambini, Annabel (Pixie Davies), John (Nathanael Saleh) e Georgie (Joel Dawson). I bambini stanno attraversando un momento molto difficile a causa della recente morte della madre e dalla possibilità di perdere la casa di famiglia a causa di debiti.

In una situazione del genere non può mancare l’arrivo di Mary Poppins, Emily Blunt, la tata ricca di risorse che un pizzico di magia aiuterà famiglia, Non mancano tanti altri personaggi, il lampionaio Jack, oltre a tanti campi famosi, come quello di Meryl Streep, nei panni della cugina di Mary Poppins, Topsy, Angela Lansbury e Dick Van Dyke presente anche accanto a Julie Andrews nell’originale del 1964. Fra musiche originali e un tocco di buonismo, Il ritorno di Mary Poppins si appresta a diventare uno dei film più attesi dalle famiglie in occasione dell’arrivo del Natale.