Lavorare con le mani, ecco come insegnarlo ai figli

di pask Commenta

È vero che, al giorno d’oggi, la tecnologia ha rivestito un ruolo centrale all’interno di un gran numero di attività, anche nel rapporto tra i figli e i genitori. I bambini, infatti, vengono stimolati tantissimo a livello mentale dall’impiego dei vari dispositivi mobili come smartphone e tablet, che vengono loro affidati dai genitori anche in tenera età. L’altro lato della medaglia è chiaramente quello di usare pochissimo le mani e avere un livello di manualità, con il passare degli anni e con lo sviluppo, davvero ridotto ai minimi termini.

Lavorare con le mani

Lavorare con le mani, perché è così importante per i bambini

Delle semplici operazioni come attaccare un bottone che si è scucito da un maglione, piuttosto che saper come usare una matassa di lana per poter creare una vera e propria sciarpa, esattamente come erano solite fare le nostre nonne. Ebbene, adesso tutte queste capacità manuali sembra che si stiano perdendo nei meandri della tecnologia, che tende ad assorbire tutto il tempo anche dei più piccoli, comportando il progressivo abbandono di tutti quei lavoretti che invece vengono svolti con le mani.

Insomma, i bambini di adesso non fanno più ricorso alle mani. Insomma, adesso come adesso è chiaro come, probabilmente, non sia nemmeno più così utile saper riparare un bottone o fare una sciarpa, quando sartoria e internet pensano a tutto il resto. Eppure, la capacità di fare lavori manuali ha un valore intrinseco molto importante, che è collegata alla tradizione di fare le cose con le mani.

Lavorare con le mani, un valore da non perdere

Riuscire a riprendere questo particolare valore, vorrebbe dire, per quanto riguarda i bambini, riuscire a trasmettere adeguati stimoli sia dal punto di vista dell’azione che dell’intraprendenza. Fare in modo che i bambini apprendano dei lavoretti manuali significa anche destarli da quel torpore in cui rischiano di finire perché al giorno d’oggi sono abituati a svolgere ogni cosa con la tecnologia senza fare fatica.

Il lavoro con le mani non è un gesto semplice come tutti potrebbero pensare. Infatti, dona una nuova consapevolezza sia al corpo che alla mente, ma rende anche più facile riuscire a concentrarsi e stimola la fantasia e la creatività. Sperimentare, poi, per un bambino ha un significato particolarmente importante: ogni volta che sperimenta qualcosa di nuovo si può notare la felicità nei loro occhietti. Il consiglio, quindi, da seguire per tante mamme è quello di proporre ai propri figli un lavoretto anche molto semplice da portare a termine, ma che possa far capire loro il valore di costruire qualcosa con le proprie mani.