Genitori troppo protettivi e cervello dei figli meno sviluppato

di Martina 1

Genitori troppo protettivi e cervello dei figli meno sviluppatoEssere genitori iperprotettivi potrebbe essere molto dannoso per la crescita del cervello dei figli; questo almeno è quanto ha stabilito una ricerca condotta da Kosuke Narita dell’università di Gunma in Giappone.

Gli esperti hanno visto che la corteccia prefrontale dorsolaterale ha meno materia grigia nei ragazzi che dichiarano di aver avuto genitori eccessivamente protettivi, che non volevano farli crescere e ne impedivano lo sviluppo di autonomia e indipendenza

Tanto per capirci: seguire un figlio in ogni passo o fargli trovare la “pappa sempre pronta” non sarebbe un comportamento corretto non solo per lo sviluppo comportamentale dei figli ma anche per lo sviluppo del loro cervello.

Per arrivare a questo risultato hanno esaminato un gruppo di ventenni a cui sono stati distribuiti dei questionari per capire che genitori avessero e qual era il modo in cui li avevano cresciuti nel corso dei primi 16 anni di vita. Ed è appunto emerso che chi aveva i genitori troppo protettivi aveva un minor volume della corteccia prefrontale dorso laterale (stesso discorso per chi era cresciuto con un padre assente).

Anomalie di questa area neurale in altri studi sono risultate legate a malattie mentali. E’ possibile, ipotizzano i ricercatori, che un eccesso di ormone dello stress, il cortisolo, o un deficit di dopamina entrambi conseguenti al “soffocamento” genitoriale, possono rallentare la crescita del cervello del bambino e dell’adolescente

Via| donna.tiscali.it