Vaccini, gli obblighi della vaccinazione

di Fabiana Commenta

Sono stati introdotti lo scorso gennaio i nuovi Lea, i Livelli essenziali di assistenza: con il nuovo, i vaccini diventano gratis e senza ticket dato che vengono considerati non come cura, ma come prevenzione collettiva.

vaccino, bambini, adolescenti, vaccini gratis

La circolare dello scorso 9 marzo ha ribadito, alla luce della nuova normativa, gli obblighi nell’ambito della vaccinazione per genitori, medici, scuole e ASL. 

I genitori: hanno l’obbligo di garantire la protezione migliore nei confronti di malattie e devono garantire ai vaccini. Devono pertanto attenersi al Calendario vaccinale approvato dal Ministero della Salute e rispettare le leggi vigenti circa le vaccinazioni obbligatorie.

I medici: sono obbligati ad attenersi al codice deontologico per promuovere attivamente le vaccinazioni inserite nel Calendario vaccinale e sono dovuti alla corretta informazione ai genitori sulle vaccinazioni, sui loro rischi e i loro benefici.

I direttori delle scuole e i capi degli istituti di istruzione pubblica o privata: devono accertarsi che siano state praticate agli alunni le vaccinazioni e le rivaccinazioni obbligatorie richiedendo la certificazione di vaccinazione. In mancanza della documentazione richiesta, il direttore della scuola o capo d’istituto è obbligato a comunicarlo entro 5 giorni all’azienda unità sanitaria locale di appartenenza dell’alunno ed al Ministero della sanità.

L’azienda USL di appartenenza dell’alunno che risulta non vaccinato, dovrà intervenire immediatamente attraverso l’offerta attiva delle vaccinazioni non effettuate, la comunicazione dello stato vaccinale al pediatra scelto, un contatto con la famiglia dell’alunno.

SANITA’, I NUOVI VACCINI GRATIS

Ricordiamo il piano dei vaccini.  I nuovi nati hanno diritto ai vaccini e ai richiami per i vaccini contro la difterite, tetano, pertosse, epatite B, polio, Haemophilus influenzae tipo b, pneumococco, meningococco B, rotavirus, morbillo, parotite, rosolia, varicella, meningococco C. 

Gli adolescenti usufruiscono gratuitamente del vaccino anti-meningococco tetravalente ACWY135 e del vaccino anti-HPV. 

Restano confermati i vaccini inclusi nel precedente Piano Nazionale della Precenzione contro pneumococco e meningococco C nei nuovi nati e HPV nelle ragazze di 11 anni. 

 

photo credits| thinkstock