Tv in camera, fa ingrassare i bambini

di Fabiana Commenta

La televisione in camera dei bambini? Dannosa, anzi dannosissima visto che inciderebbe in modo negativo sul peso dei bambini: in parole povere li farebbe ingrassare solo nel giro di pochi anni. 

tv, camera, bambini

La ricerca condotta su 12.556 bambini pubblicata sull’International Journal of Obesity e condotta presso la University College di Londra parla chiaro dimostrando che avere la tv in camera già dall’età di 7 anni incide sull’aumento di peso che comincerebbe a vedersi intorno agli 11 anni. 

Il bambino che ha la TV in camera a 7 anni rischia di essere sovrappeso già a 11 anni: un rischio del 30% per le femminucce, del 20% per i maschietti.

D’altra parte gli esperti hanno preso in considerazione una serie di dati e fattori diversi che avrebbero potuto incidere sull’aumento di peso includendo anche il peso materno, il tipo di alimentazione seguita.

Si è partiti però dal peso del piccolo a tre anni per poter escludere una prima iniziale condizione di sovrappeso che avrebbe già influenzato il bambino a essere in sovrappeso.

BAMBINI, NIENTE TV PRIMA DEI TRE ANNI

Nonostante i diversi fattori, è emerso che se il bambino ha la TV in camera a 7 anni il suo rischio di essere sovrappeso a 11 aumenta del rischio rispetto ai bambini senza TV in stanza. E il numero dei chili presi dalle bambine sembrerebbe aumentare in modo proporzionale rispetto al numero delle ore passata davanti alla televisione. Il rimedio? Semplicemente eliminare il problema alla radice togliendo la televisione dalla stanza dei bambini e gestendo al meglio la permanenza dei pargoli davanti alla tv.

La ricerca permette dunque di dire che la TV in stanza da piccoli è un fattore di rischio indipendente per il sovrappeso e quindi facilmente prevenibile eliminando il piccolo schermo dalla cameretta.

 

photo credits | thinkstock