San Patrizio, le leggende da raccontare ai bambini – parte seconda –

di Fabiana Commenta

Manca pochissimo al 17 marzo, giorno in cui ricorre la morte (nel 461) di San Patrizio, patrono d’Irlanda (con i santi Columba e Brigida) che evangelizzò le isole britanniche cercando di conciliare le religione celtica con il cristianesimo.

san patrizio, pozzo di san patrizio, leggende

Esistono molte leggende legate alla vita e alla figura di di S. Patrizio, perfette da raccontare ai bambini. Scopriamone qualcuna.

Il pozzo di S. Patrizio

La leggenda racconta che Patrizio fosse custode di una grotta senza fondo, il famosissimo Pozzo di San Patrizio. Si dice che era stato Cristo a indicargli la caverna per far vincere l’incredulità dei fedeli sulle pene dell’aldilà: solo chi fosse riuscito a raggiungerne il fondo, superando molte prove, avrebbe ottenuto la remissione dei peccati, l’accesso al Purgatorio e avrebbe intravisto il Paradiso. La grotta fu murata per volere di papa Alessandro VI nel 1497 e si trovava sull’isolotto del Lough Derg, dove successivamente fu costruita una chiesa, oggi meta di pellegrinaggio. Ma si dice che un pozzo di San Patrizio si trovi anche a Orvieto.

 

FESTA DI SANT’ANTONIO, LA STORIA PER I BAMBINI

 

I buoi e la sepoltura di S. Patrizio

Si dice che poco prima di morire un angelo apparve a San Patrizio e gli predisse che due buoi selvaggi avrebbero preceduto il suo carro funebre scegliendo il luogo della sua sepoltura. Così accadde e i due buoi scelsero Downpatrick.

Il trifoglio e la trinità

La leggenda racconta del motivo per cui il trifoglio è diventato il simbolo dell’Irlanda. Si dice che un giorno San Patrizio spiegò ai celti il concetto della trinità: per farlo cominciò a sfogliare i petali di un trifoglio. Da quel momento in poi la foglia divenne il simbolo della nazione.

 

photo credits | thinkstock