Milano, al via il reddito di maternità

di Fabiana Commenta

Mentre non si hanno ancora notizie certe sulla partenza del bonus mamma domani da 800 euro annunciato per l’inizio del 2017, la città di Milano ha appena istituito il Reddito di maternità. 

Epilessia nei bambini: l'importanza di una diagnosi precoce

Si tratta di un bonus destinato alle neo mamme o alle donne che si accingono a diventare mamme e che potranno ricevere un importo del valore di 150 euro per un anno. Una cifra necessaria per affrontare le prime consistenti spese che coincidono con l’arrivo di un bambino e che potrà aiutare le donne mese dopo mese. 

Tra l’altro il reddito di maternità vale per ogni bambino: ciò significa che se una donna ha due gemelli, riceverà una cifra pari a 300 euro mensili per venire incontro alle esigenze di crescere due bambini.

BONUS MAMMA DOMANI, I DETTAGLI

La quota – reddito sarà ricaricata su una carta ricaricabile e potrà essere spesa nei negozi convenzionati con la Regione Lombardia per acquistare tutti i beni di prima necessità per il bambino. Parliamo quindi di latte artificiale, pannolini, creme, farmaci o l’abbigliamento in base alle esigenze di ciascuno.

Come presentare la domanda? Per richiedere il reddito è necessario avere la residenza a Milano e un reddito Isee che non superi i 17 mila euro all’anno, ma a parità punteggio saranno le donne disoccupate o precarie ad avere priorità. La domanda deve essere inoltrata presso il proprio Caf di fiducia e una volta accolta, la neo mamma riceverà il bonus bimestralmente.

Il reddito di maternità non può essere cumulato con altri contributi statali. Dal Comune di Milano arriva però anche il bonus assistenza familiare, un’agevolazione una tantum per baby sitter, tate e badanti del valore di 1500 euro che può essere richiesto avendo un limite Isee pari o non superiore ai 17 mila euro e che viene elargito famiglie con bambini fino a 8 anni d’età o con un anziano over 60 e non auto sufficiente in casa. Anche in questo caso ulteriori informazioni sul sito del comune di Milano, www.wemi.milano.it.

photo credits | thinkstock