Inghilterra, scattano gli sconti sulle merendine

di Fabiana Commenta

La lotta all’obesità in Inghilterra passa attraverso la lotta alle merendine e agli snack ipercalorici per  bambini deleteri non solo per la linea, ma anche per la salute. L’idea è di migliorare l’alimentazione dei bambini con un progetto che offre incentivi economici per poter acquistare merendine e snack che siano al di sotto delle 100 calorie.

merendina, snack, Inghilterra

Per il momento si tratta di un progetto lanciato a livello sperimentale che avrà la durata di otto settimane come conferma la BBC che ha difeso la notizia: nel lasso di tempo previsto, sarà possibile cercare di migliorare l’alimentazione dei bambini anche prendendo coscienza della quantità di zucchero, spesso nascosta, ed eccessiva nei cibi che sono destinati ai più piccoli con danno conseguenti anche negli anni a venire. 

Gli incentivi in pratica si presentano sotto forma di sconti alcuni supermercati selezionati che fanno parte del progetto e che cercheranno di spingere il consumatore l’acquisto di prodotti e snack sani, dalla frutta allo yogurt passando per i crackers al riso. Tutti dovranno avere un basso contenuto calorico che potrà essere al massimo pari a 100 calorie.

OBESITA’ NEI BAMBINI, LE REGOLE PER PREVENIRLA

Quindi bando alla cioccolata o alle patatine, prodotti golosi, sì, ma al tempo stesso poco sani come ingredienti quotidiani dell’alimentazione: l’obiettivo è quello di migliorare proprio l’alimentazione dei bambini dalla base cominciando dalla loro merenda tagliando in pratica le calorie e coinvolgendo direttamente i genitori nella presa di coscienza. Al progetto seguirà poi la tassa sulle bibite gassate che dovrebbe prendere il via il prossimo aprile per cercare di disincentivarne il più possibile il consumo.

 

photo credits | think stock