Depressione post partum, al via la campagna social #lamiamaternità

di Fabiana Commenta

Se ne parla ancora poco forse, ma della depressione post partum soffre circa il 15% delle neomamme italiane nel corso dei primi tre mesi della nascita del neonato.

Solo la metà di loro però tende a chiedere aiuto mostrando la loro situazione di disagio come confermano i dati che arrivano dall’Associazione Kairos Donna.

depresse post partum

A sostegno delle donne, arriva l’iniziativa dell’Associazione che lancia anche la campagna social #lamiamaternità: la depressione post pattume è un problema di salute pubblica che spesso viene sottovalutato, ma l’informazione è la prima arma di sostegno per cercare di aiutare le neo mamme. 

Dall’Associazione Kairos Donna arrivano una serie di consigli per le neo mamme per poter gestire al meglio il momento e cercare di superare la depressione.

Prenditi il tuo tempo per fare spazio dentro di te a tutti quei pensieri ed emozioni che la maternità porta.

Permettiti di sentirti inadeguata se non sei riuscita a fare qualcosa come ad esempio allattare al seno.

Cerca di riposare quando il bimbo dorme senza sentirti obbligata a sbrigare alle incombenze come le faccende domestiche. Regalati un bagno rilassante o gli esercizi di respirazione.

Mangia bene scegliendo una dieta ricca di frutta e verdura.

Continua a volerti bene programmando un po’ di tempo da regalare a te stessa per leggere, fare una doccia o chiacchierare con un’amica.

Programma un aiuto in più, chiedendo aiuto a qualcuno di famiglia o una baby-sitter.

Coinvolgi il papà nella gestione del piccolo

Lasciati guidare dal buon senso e permetti di sentirti anche insicura, incerta, impreparata.

Rivolgiti a figure specializzate, centri e specialisti a cui rivolgersi, gruppi di supporto e associazioni esperti in depressione post partum cominciando a chiedere al medico di famiglia.

Ricorda che hai il diritto di sbagliare: tutti possono sbagliare per poi imparare.

DEPRESSIONE POST PARTUM, SVELATE LE CAUSE?

photo credits | think stock