Carnevale, i consigli dei pediatri per i bambini

di Fabiana Commenta

Siamo nel periodo di Carnevale, il momento forse più divertente dell’anno sempre molto atteso dai bambini, ma come trascorrere al meglio queste giornate senza rinunciare alla tradizione e cercando di assecondare i bambini?

Carnevale Internazionale dei Ragazzi, a Venezia, dal 30 gennaio al 7 Febbraio

I consigli sulla festa, sulle concessioni alimentari e sul diverso approccio per i bambini viene dato dagli esperti di Psicologia clinica e di Educazione alimentare dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Gli psicologi sono concordi nell’affermare che il carnevale è un gioco che va vissuto come tale, in un preciso intervallo di tempo concedendo ai bambini la possibilità di trasformarsi in altro,  un supereroe, una principessa o un animale, ma solo per poco. È importante insegnare ai bambini il concetto di fine e di limite soprattutto per i più piccoli che devono imparare a gestire e a tornare alla vita vera.

Se i bambini sono molto piccoli è la mamme a scegliere che sceglie l’abito per il bambino orientandosi sopratutto per un animale che ispira dolcezza

Intorno ai tre anni, quando i bambini sono più grandi è importante non scegliere più per loro, ma coinvolgerli nella scelta, assecondando le loro richieste, seguendo le loro inclinazioni, lasciandoli liberi di esprimersi. Coinvolgete il bambino nella scelta e diventate complici, lasciategli usare il trucco, i colori, i vestiti e concedetegli di liberare la sua creatività e la sua fantasia. Ma se il bambino rifiuta di truccarsi o travestirsi, non costringetelo a farlo perché non deve essere vissuto come un momento di costrizione, ma di estrema libertà.

TRUCCO DI CARNEVALE, COME EVITARE LE REAZIONI ALLERGICHE 

photo credits | think stock