Bonus figli a carico, come richiederlo

di Fabiana Commenta

Confermato nella Legge di Bilancio 2018 il Bonus figli a carico è una delle agevolazioni fiscali previste per la famiglia dell’importo di 950 euro.

Ma quali sono i requisiti per richiederlo e come presentare la domanda?

assegno, bonus asili nido, bonus mamma, fondo credito nuovi nati 2017,

Innanzitutto si tratta di un’agevolazione che consente di ottenere una detrazione fiscale di 950 euro sulle tasse purché abbiano figli a carico: i figli non devono avere più di 24 anni e il loro reddito non deve superare i quattromila euro annui.

In realtà possono essere considerati a carico dei genitori anche i figli di età compresa fino ai 25 anni, ma  caso, il tetto massimo del reddito scende a 2.840 euro, ma l’aumento della soglie del reddito è prevista per il prossimo biennio.

Il bonus figli a carico in pratica è una detrazione di 950 euro riservata alle famiglie con determinati limiti di reddito ISEE: per poter usufruire del bonus figli, il reddito ISEE deve essere compreso entro i 30.000 euro, mentre per le famiglie con ISEE dai 30.000 euro ai 50.000 euro, la misura dell’agevolazione viene via via ridotta.

La detrazione per figli a carico 2018 viene pertanto automaticamente calcolata al momento della dichiarazione dei redditi.

Nel momento di compilare la dichiarazione, il contribuente, dovrà inserire i codici fiscali dei figli a carico specificando:

per quanti mesi i figli risultano a carico;

se i figli sono minori di 3 anni o portatori di handicap;

Quale sia la percentuale di carico.

Il bonus può essere richiesto anche in caso di divorzio e naturalmente viene riservato solo al genitori cui è il figlio mentre per i genitori non sposati, se ci sono provvedimenti di affido, viene applicata la disciplina applicabile ai genitori separati o divorziati.

BONUS FIGLI A CARICO, CAMBIA LA SOGLIA DI REDDITO

photo credits | think stock