Bambini in estate, il decalogo della Federazione italiana medici pediatri

di Fabiana Commenta

Ormai siamo in piena estate, la vacanze sono arrivate e per tutelare al meglio i nostri bambini, arriva il prezioso decalogo della Federazione italiana medici pediatri (Fimp) che propone le “10 regole d’oro” per problematiche che possono essere legate ai bambini visto che trascorrono più tempo del previsto fuori casa.

decalogo , bambini

1. Proteggere i bambini dalla eccessiva esposizione solare: è importante l’uso costante di creme a fattore di protezione superiore a 15 Spf. La crema deve essere applicata almeno ogni due ore, soprattutto se il bambino suda molto, ma deve essere evitata l’esposizione al sole nelle ore di maggiore irraggiamento fra le 11 e le 16. 

2 – Non lasciar giocare i bambini all’aperto nelle giornate più calde: almeno attenzione all’orario. Assicurarsi che il bambino sia correttamente idratato. Oltre all’acqua intervenite con bevande che contengono zuccheri e sali minerali soprattutto se il clima è umido.

3 – Ricordate di prevenire le punture di insetti, non solo zanzare, ma anche acari e zecche.

4 – Attenzione ai ristagni di acqua vicino ai luoghi dove giocano i bambini: proteggeteli con dei repellenti anti insetti specifici per i bambini.

5 – Acqua e piscine: sorvegliate con attenzione i bambini che si trovano in prossimità dell’acqua anche bassa e ricordare che l’ambiente umido favorisce la diffusione di germi. Neppure la clorazione dell’acqua delle piscine impedisce il passaggio di germi patogeni. Evitate le piscine per i bambini molto piccoli, disinfettate quelle piccole per uso domestico e svuotatele sempre dopo per sicurezza.

6 – Attenzione all’insorgenza di otiti esterne.

7 – Evitate il ristagno d’acqua nell’orecchio che crea un ambiente ideale per la crescita di germi: asciugate le orecchie ai bambini (ma senza bastoncini) cotonati, applicate delle gocce di vaselina all’imbocco del condotto prima del bagno in piscina, pulite le orecchie dopo il bagno con una soluzione un po’ acida (anche acqua e aceto).

BAMBINI IN SPIAGGIA, COME EVITARE LE INFEZIONI

8 – Non lasciate che i bambini si annoino: create anche in città un programma di impegni e attività, favorendo la partecipazione dei bambini. Fatevi aiutare nello svolgimento dei piccoli  compiti quotidiani, offrite loro del materiale per le attività ricreative o dei libri da leggere.

9 – Attenzione alle infezioni da alimenti: lavatevi bene le mani prima di manipolare i cibi. Preparate su piatti diversi rispetto alle verdure, carne, pesce e uova e poi cuoceteli ad alte temperature.

10 – Disinfettate accuratamente le superfici della cucina: non fate mangiare ai bambini alimenti poco cotti (tipo carne poco cotta) che può trasmettere infezioni.

 

photo credits | thinkstock