Alimenti pericolosi per il bambino, come riconoscerli

di Fabiana Commenta

Piccoli e rotondi dalla spiccata aderenza: sono gli alimenti pericolosi per i bambini a tavola. In teoria qualsiasi alimento potrebbe essere pericoloso, ma ce ne sono alcuni peggio di altri: gli alimenti pericolosi vanno riconosciuti e resi inoffensivi con qualche accorgimento.

deficit, ferro

Ed ecco le caratteristiche da tenere sotto controllo visto che il cibo più pericoloso presenta determinate caratteristiche che lo rendono particolarmente pericoloso per il soffocamento visto che va a chiudere, tipo tappo, le vie respiratorie. 

Gli alimenti pericolosi:

•sono piccoli

•sono rotondi

•hanno una forma cilindrica conforme alle vie aeree del bambino e quindi prestate particolare attenzione all’uva, agli hot dog, ai wurstel tagliati a fettine, alle ciliegie, le mozzarelline , ma anche le carote tagliate a fette o le arachidi.

•sono molto appiccicosi

•sono alimenti che, anche nel momento in cui vengano tagliati, non perdono mai la loro consistenza, come ad esempio accade per le pere, le pesche, le prugne o i biscotti.

•si sfilacciano facilmente, come il prosciutto crudo o il finocchio

•hanno una forte aderenza, come le carote julienne e ovviamente il prosciutto crudo
Ad essere particolarmente pericolosa pertanto è la modalità di somministrazione degli alimenti che possono rappresentare un pericolo per il bambino: tagliati diversamente perderebbero ad esempio pericolosità senza chiudere le vie aeree del bambino.

SOFFOCAMENTO NEI BAMBINI, IL DECALOGO SALVA VITA

La fascia più a rischio è quella dei bambini di età compresa fino a 36 mesi, ma anche dopo è il caso di essere particolarmente attenti senza distrarsi mai e imparando con un semplice taglio a rendere inoffensivi anche gli alimenti potenzialmente più pericolosi.

photo credits | thinkstock